Svolgi attività fisica ma non ottieni risultati. Perché?

“Ognuno è diverso, ognuno è unico nel suo genere”. Quando si parla di attività fisica e di alimentazione associata ad essa, nessuna massima esprime meglio il concetto di “personalizzazione”. Ti sei mai chiesto/a del perché, pur mantenendo una costanza d’allenamento, un’idea di nutrizione adeguata, un buon stile di vita in generale, non ottieni i risultati che desideri? Probabilmente non stai prendendo in considerazione degli aspetti importanti, in primis il tuo personale fabbisogno energetico e a monte un’alimentazione che sia davvero funzionale per te.

Senza una corretta nutrizione infatti, l’allenamento non darà mai a pieno i risultati sperati. Analogamente, senza allenamento, l’alimentazione da sola può permetterci di arrivare fino ad un certo limite. Trattasi questo di un binomio indissolubile, qualsiasi sia il tuo obiettivo: tonificare, dimagrire, diventare più forte, correre più veloce, prepararti per una gara e così via.

Generalmente, il problema più diffuso che si riscontra in chi si allena bene e costantemente ma non ottiene risultati appaganti, è un mismatch tra l’apporto energetico alimentare e l’energia spesa attraverso l’esercizio fisico. Questa condizione può verificarsi sia per eccesso che per difetto, chiaramente. Per il nostro organismo, senza la giusta energia, è già estremamente difficile sopperire alle determinate funzioni essenziali quali la funzionalità metabolica, immunitaria, riproduttiva, figuriamoci a quella “estetica”.

Postulato ciò, quel mismatch di cui sopra, può portare a differenti condizioni spiacevoli quali:

  • Bassa disponibilità energetica (LEA)
  • Plateau di peso e di tonicità fisica
  • Incremento ponderale della massa corporea sbagliata

Insomma, tanto sacrificio, per poco risultato. Dunque com’è necessario procedere? Personalizzando la propria alimentazione in egual misura al proprio allenamento. Centrare il proprio fabbisogno energetico in funzione dell’obiettivo preposto deve essere la priorità per chiunque svolga attività fisica o per chiunque abbia il desiderio e/o la necessità di intraprenderla.  Ma non solo. Il fabbisogno deve essere in seguito ripartito nelle sue componenti in macro e micro nutrienti e cucito esattamente sulla persona, al fine di ottimizzare il lavoro in palestra ma allo stesso tempo gratificare il palato anche a tavola, senza particolari rinunce o forzature alimentari.

Infatti, consumare diete troppo povere dal punto di vista calorico e nutrizionale (spesso “fai – da te “  o stilate da figure non competenti del settore) ed allenarsi integrando in maniera inadeguata, conduce all’inevitabile difficoltà nel sostenere gli allenamenti, al peggioramento della  performance sportiva, ad un maggior rischio di infortunio e al peggioramento dello stato di salute generale.

Il quanto professionista della Nutrizione, se vorrai, ti saprò guidare ed istruire, al fine di rendere totalmente funzionale il già avviato impegno sportivo o semplicemente, iniziare parallelamente insieme per porre delle basi solide che sappiano farti partire con il piede giusto.

 

Dott.ssa Angela Carboni

Biologa Nutrizionista